venerdì 18 gennaio 2013

Vini | Champagne Pascal Doquet

Champagne Pascal Doquet
Che eleganza e che classe! Ma perché la Champagne doveva capitare in terre francesi?!
Questo Champagne Pascal Doquet prodotto con solo chardonnay riempie il bicchiere di un bel giallo paglierino dai riflessi dorati. Perlage adeguatamente fine per il genere, non estremo. Si apre con i classici aromi eleganti e schietti di lievito e pane da poco sfornato. Poi passa alla frutta con un po' di albicocca secca impreziosita da note burrose, tipo jogurt.
Infine ritorna la frutta secca con la nocciola lievemente tostata e addolcita dalla sensazione del miele data forse dal liqueur d'expedition. Lieve agrumato di sottofondo.
In bocca è sapido e fresco e al suo passaggio pulisce tutto.
Buona anche la persistenza che regge grazie ad un corpo non possente per il genere ma comunque robusto.
Lo riprendo dopo una decina ventina di minuti e le note terziarie si apron ulteriormente. La temperatura corretta di servizio ormai se ne è andata ma a favore di una mandorla e di un pane fragrante che accarezza il naso. Un vino da 5 stelle.
Il produttore è di Vertus, paese posto tra la Cote des Blancs e la Montagne de Reims, che ha da poco ricevuto il certificato di viticultura biologica. È infatti un Récoltant-Manipulant il che significa che lo stesso produttore cresce le uve e le vinifica, senza acquistarle da terzi. Anche il prezzo è molto competitivo, di quelli che istigano all'acquisto!!

Nessun commento:

Posta un commento