sabato 8 dicembre 2012

Vini | Aglianico del Vulture Feudi di San Gregorio

Aglianico del Vulture - Feudi di San Gregorio
Aglianico del Vulture di detto e di fatto. Dalla stessa potenza del vulcano questo vino trae ispirazione. Con questo 2008 l'azienda Feudi di San Gregorio – da molti indicata come il simbolo della rinascita enologica nel sud d'Italia – può segnare nelle sue verticali questo aglianico tranquillamente con 88 punti. Rosso, intenso, fluido e denso come la lava solidificatasi e divenuta terra d'elezione per questo vitigno. È tutto regale: rubino e porpora. Frutta rossa, aromi terziari dalle molteplici sfaccettature: legno (presumibilmente di secondo passaggio), spezie, chiodi di garofano, ginepro, radice di liquirizia e ancora frutta. Tutti le sensazioni sono stimolate e ti fanno capire che gli elementi di questo vino ci sono e sono correttamente al loro posto. Da quattro anni ormai in bottiglia e ancora non dimostra i segni del tempo con la sua spalla acida a sorreggerlo. Potrebbe starsene in bottiglia a migliorare senza problema alcuno per altri quattro anni. Segni che ne indichino la fase calante per ora infatti non se ne avvertono.

Nessun commento:

Posta un commento