sabato 17 novembre 2012

Birre | Fuller's London Pride

Fuller's London Pride
Fuller's London Pride, una birra che se avete intenzione di recarvi oltremanica, non potete non inserire nella vostra lista di birra da testare. Non tanto per il suo valore – presunto o reale – quanto per ciò che rappresenta, la classica Bitter Ale Inglese, birra ad alta fermentazione con un finale amaricante.

La variante in esame è quella in bottiglia che con una certa facilità si riesce a trovare anche nella grande distribuzione.
Il colore è ambrato e veste il bicchiere con una bella schiuma... schiumosa, abbondante e mediamente persistente, non troppo fitta, non spumosa appunto, ma schiumosa! 

Al naso si percepiscono le classiche note della tostatura, il caramello, una mela molto matura, note erbacee e un leggero agrumato. 
In bocca la beva è facile e mediamente vivace grazie ad una moderata frizzantezza che nella versione servita al banco, pompata dai barili non troverete.

I luppoli impiegati? fuggle? challenger? con esattezza non saprei indicarli ma probabilmente sono questi, utilizzati per l'amaro e l'aroma in molte altre bitter ale.

Finale amarognolo, è una bitter! quindi attenzione alla temperatura di servizio (il freddo accentua l'amaro). Un bel bere in fondo, economico e piacevole.



Nessun commento:

Posta un commento