giovedì 15 novembre 2012

OpusUan (titolo che sarcasticamente fa il verso al noto vino Opus One) nasce così... senza tante pretese, senza grossi obiettivi, senza per forza voler dimostrare qualcosa che non è.
Nasce semplicemente dalle emozioni e dal divertimento che un calice di vino può regalare.
Nasce dal desiderio di far tesoro e ricordare quanto appreso mediante il corso per sommelier Fisar.
Nasce dalla necessità di preservare la qualità che il patrimonio gastronomico del nostro belpaese conserva. Nasce con l'unico obiettivo di condividere e confrontarsi al fine di apprendere. E soprattutto nasce con la volontà di non prendersi troppo sul serio.

Forse su questo blog non si potrà leggere di vini che vanno bevuti in ginocchio e a capo scoperto, per dirla nel modo in cui Dumas si riferì ad un famoso vino della Borgogna. Ma qualsiasi vino si prenderà in considerazione lo si farà ricordandosi che, quando fatto bene, il vino è poesia in bottiglia (R. L. Stevenson). E con ciò mi riferisco ai filari di fuoco che scorrono sulle colline in autunno, all'eleganza delle botti ben disposte in cantina, al concerto degli insetti nel vigneto in estate, ma anche al coraggio del produttore che decide per la bassa resa, al rispetto per la natura, e alla capacità del vino di riunire uomini e pensieri.

Quindi con la passione per l'enologia e la curiosità per la comunicazione ho deciso di raccogliere queste poche righe per vedere quale potesse essere il risultato e come già detto, far memoria di quanto degustato condividendolo con chi possiede lo stesso interesse per questo mondo.
A questi in particolare mi rivolgo, accettando ogni loro parere, vedendo in esso l'occasione per apprendere.

Quanto a me invece, sono laureato in Comunicazione presso l'Università degli Studi di Padova, frequento i corsi Fisar presso la delegazione di Venezia e sono in possesso dell'attestato di primo livello. Lavoro nell'ambito editoriale.

Daniele



Nessun commento:

Posta un commento